Pinto (Aiom) a Dottnet: il nodo farmaci oncologici e sostenibilità

Oncologia | Redazione DottNet | 15/05/2016 15:06

Il presidente dell'Aiom parla di farmaci, di ricerca e di sostenibilità della spesa

La spesa per farmaci oncologici in Italia ha registrato un'impennata passando da circa 1 mld nel 2007 a 2,9 mld di euro nel 2014. Ad oggi sono disponibili 132 farmaci antitumorali e negli ultimi 15 anni ne sono stati immessi sul mercato 63, ma i costi sono aumentati in modo esorbitante tanto che il costo medio di una terapia complessiva è aumentato da 3.853 euro nel 1995-1999 a 44.900 euro nel 2010-2014.

Il nodo sostenibilità, ha però rilanciato il presidente dell'Associazione italiana di oncologia medica (Aiom) Carmine Pinto (clicca qui per la video intervista), potrebbe trovare risposta con l'istituzione di un fondo nazionale finanziato con un aumento di 1 cent a sigaretta, proposta già presentata al ministero.

Per Pinto però l'Italia investe meno sulla ricerca e produce però a livello di studi. Dobbiamo quindi lasciare in Italia i nostri ricercatori. Aiom ha promosso una federazione di tutti i gruppi di ricerca clinica in modo da presentarsi all'estero con una sola voce. La più grossa ingiustizia? E' dover fare migliaia di chilometri per curarsi.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato