Stanati 6 geni colpevoli, taglia XXL scritta nel DNA

Redazione DottNet | 16/01/2009 17:04

La XXL è scritta nella testa, o meglio nel nostro Dna. Una nuova ricerca realizzata da un team di studiosi internazionale guidati dall'ateneo del Michigan ha stanato sei nuovi geni che contribuirebbero in maniera decisiva a far schizzare l'ago della bilancia. Come se, in altre parole, alcuni di noi fossero geneticamente cablati all'obesità.

Dei sei nuovi geni finiti sul banco degli imputati, infatti, tutti tranne uno sono legati al cervello piuttosto che alle funzioni metaboliche come, ad esempio, lo 'stoccaggio' di grassi e il metabolismo degli zuccheri.
Ciò significa, spiegano i ricercatori guidati da Cristen Willer e Goncalo Abecasis sulle pagine di 'Nature Genetics', che cinque di questi geni impattano direttamente sulle funzioni cerebrali, il che lascerebbe supporre che vi sono persone neurologicamente programmate all'obesità. Due le sfere di influenza su cui agiscono i geni 'canaglia': la regolazione dell'appetito e il bilancio energetico totale, che stabilisce se il corpo deve conservare o bruciare più calorie. "Questo studio – ha sottolineato Abecasis - ci suggerisce nuove strade da percorrere nello sviluppo di farmaci per combattere l'epidemia di obesità in atto". La ricerca che ha guadagnato le pagine di 'Nature Genetics', oltre a stanare nuovi geni responsabili dei chili di troppo ha anche confermato i capi d'imputazione per altri due geni finiti già sotto accusa per l'obesità.
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato