Riconoscimento UE a progetto italiano "frutta snack"

Redazione DottNet | 16/01/2009 11:10

alimentazione

Il progetto pilota italiano 'Frutta Snack', che prevede frutta e verdura in confezione monodose nelle scuole attraverso distributori automatici, è una delle 'best practice' accreditate dalla Commissione Europea.

A Bruxelles, nel corso della Conferenza di presentazione del programma europeo 'School Fruit Schemes', Frutta Snack è stato presentato come un progetto in grado di contribuire all'elaborazione di un percorso tipo a supporto dei Paesi membri che entro il 2009 devono avviare programmi di sviluppo dei consumi di frutta e verdura.
Il sottosegretario del ministero della Salute, Francesca Martini, esprime la sua soddisfazione per il riconoscimento, e in una nota sottolinea come "l'educazione alimentare dovrebbe diventare materia scolastica per incidere sullo stile di vita alimentare di bambini e adolescenti. Una sana alimentazione - fa notare il sottosegretario - deve essere mirata al mantenimento di un peso corretto attraverso l'eliminazione di eccessivi carboidrati e l'inserimento di maggiori quantità di frutta e verdura: questo obiettivo è inderogabile alla luce dei dati allarmanti su obesità e sovrappeso in Italia".