In farmacia il volume sulle coliti

Redazione DottNet | 15/06/2016 14:09

In un volume le opzioni offerte da resine e polifenoli

 E' dalla natura, specificamente da complessi molecolari naturali, che potrebbe arrivare un aiuto contro la colite, o più precisamente la sindrome dell'intestino irritabile, che a livello mondiale ha un'incidenza dell'11% ed è maggiormente frequente fra le donne. Ben più di un "semplice" gonfiore, perché può avere un impatto importante sulla qualità della vita, con un iter diagnostico spesso lungo e difficile e un approccio terapeutico segnato da tentativi che possono anche minare la fiducia rispetto alla possibilità di stare meglio.

Se ne parla nel libro "Colite. Qual è il problema?", edito da Aboca Edizioni e distribuito in alcune farmacie, parafarmacie ed erboristerie, scritto da Andrea Lugli, docente di Moduli di Fitoterapia in due Master a Pavia e Bergamo, e Giuseppe Ventriglia medico di medicina generale con Master in Fitoterapia e docente in ambito universitario. Il testo indaga sulle cause alla base della colite soffermandosi sull'importanza della "funzione di barriera intestinale", che sta catturando l'interesse dei ricercatori perché quando le pareti intestinali sono troppo permeabili lasciano passare sostanze che possono generare irritazione e sensibilità.

Utili a proteggere e favorire il recupero di questa funzione sono alcuni complessi molecolari naturali, resine, polisaccaridi e polifenoli. Le resine e i polisaccaridi sono disponibili nel mondo vegetale in un'enorme varietà di strutture molecolari: alcune possono essere in grado, opportunamente estratte e combinate, di aderire alla mucosa intestinale e proteggerla. I polifenoli, con l'attività antiossidante, sono utili per ridurre il danno alla barriera intestinale da parte dei radicali liberi.

 

 

fonte: ansa