Federfarma, consuntivo 2015 chiude con un attivo di 900mila euro

Redazione DottNet | 18/07/2016 13:43

Minori spese su attività ordinaria e promozionali, più introiti

Poco più di 14,8 milioni di entrate e quasi 13,9 di uscite, compresi otto milioni di patrimonio netto, per un avanzo finale di quasi 900mila euro. Sono le principali cifre del bilancio consuntivo 2015 di Federfarma, l'associazione tra le farmacie private, approvato dall'assemblea dei delegati, come riporta la stessa associazione sul suo sito. L'attivo, spiega Federfarma, ''è la somma algebrica di minori spese (rispetto al preventivo 2015) sull'attività ordinaria di funzionamento per circa 400mila euro, e sulle attività promozionali, studi e servizi per 335mila, così come di maggiori introiti per quasi 157mila euro, nonostante un decremento di 78mila euro del gettito relativo al contributo sindacale dello 0,05%''.

Una contrazione che, secondo il tesoriere nazionale Domenico Dal Re, ''va messa in relazione con il calo della spesa farmaceutica Ssn''. Dall'assemblea dei delegati sono arrivate proposte, perché l'avanzo di gestione venga utilizzato anche per finanziare il fondo contenziosi e la formazione dei titolari in materia di sicurezza dei luoghi di lavoro. Il consiglio di presidenza ha condiviso la proposta e si è impegnato a portarla avanti.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato