Milano è pronta a ospitare l'Ema

Redazione DottNet | 19/07/2016 20:48

Il documento invita il Governo a fare squadra con Regione e Comune per raggiungere l’obiettivo.

Milano ha tutte le carte in regola per ospitare l’Agenzia europea del farmaco e le altre istituzioni che con la Brexit dovranno lasciare Londra, come l’Agenzia europea della finanza. E’ quanto Regione Lombardia e comune dichiarano in un documento congiunto firmati nel capoluogo per essere portato all’attenzione del Governo. «Tutta la Lombardia, tutte le istituzioni, tutti gli stakeholder più significativi della regione» ha detto il governatore, Roberto Maroni «hanno sottoscritto questo documento che propone Milano e l'Italia come luogo in cui sfruttare tutte le opportunità offerte dal post Brexit».

Il documento, in sostanza, invita il Governo a fare squadra con Regione e Comune per raggiungere l’obiettivo. «I prossimi passi» ha detto ancora Maroni «consistono nell'aprire il negoziato con le istituzioni europee. Inoltre verrà costituito un fondo di 50 milioni di euro per attrarre imprese e cervelli e per fare di Milano e della Lombardia una delle nuove capitali della ricerca». La concorrenza sarà molto forte, ha ricordato il presidente della Regione, e tra i candidati ci sono Paesi come Francia e Germania. «Parigi e Francoforte sono concorrenti temibili» ha concluso «perché hanno una storia di rapporti con la Commissione europea molto più intensa della nostra e per questo ci siamo mossi subito. Confidiamo che il Governo faccia altrettanto».

 

fonte: federfarma

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato