Enpam, in arrivo assegni più ricchi per 4.500 medici

Redazione DottNet | 21/07/2016 16:41

Sono i professionisti che hanno continuato a lavorare dopo il pensionamento

Assegni pensionistici 'ritoccati' al rialzo per oltre 4.500 medici e odontoiatri italiani. Ne dà notizia l'Enpam (Ente previdenziale delle due categorie di 'camici bianchi'), spiegando che "si tratta di professionisti che hanno continuato a lavorare anche dopo il pensionamento, per i quali è arrivato il momento del ricalcolo della pensione in base all'entità dei contributi versati nel fondo della libera professione Quota B".

 

Nella prossima mensilità di agosto, pertanto, saranno esattamente 4.573 i pensionati che "si vedranno accreditare, in un'unica soluzione, tutte le quote relative ai primi mesi del 2016", mentre a partire dal mese successivo "la maggiorazione mensile verrà integrata stabilmente nella pensione, a conferma del fatto che i contributi versati all'Enpam - sottolinea la Cassa previdenziale presieduta da Alberto Oliveti - non vengono mai persi, ma danno diritto ad un supplemento proporzionale a quanto si è pagato".

 

L'Ente ricorda, inoltre, che viene permesso, "in ogni caso, ai pensionati che proseguono l'attività professionale di scegliere se versare aliquote ridotte della metà rispetto agli attivi". Per i nati dal 1946, che rappresentano la maggioranza della platea interessata dall'incremento del trattamento previdenziale, si chiude la nota dell'Enpam, "si tratta del primo aumento, mentre i nati negli anni precedenti hanno già beneficiato in passato di un adeguamento" dell'assegno.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato