Istat: in crescita le vendite di prodotti farmaceutici

Redazione DottNet | 22/07/2016 15:12

Bene anche le vendite di orologi e gioielli. Male gli alimentari

Le vendite al dettaglio a maggio 2016 aumentano dello 0,3% in valore rispetto ad aprile ma diminuiscono dell'1,3% rispetto al 2015. Bene solo i prodotti farmaceutici che fanno registrare un +2%. Lo rileva l'Istat nelle statistiche flash. Rispetto allo scorso anno il calo maggiore colpisce i prodotti alimentari (-1,8%) ma sono in contrazione tutti i gruppi di prodotti tranne quelli farmaceutici (+2%) e gli altri prodotti (di gioiellerie, orologerie, +0,2%). Le flessioni più marcate riguardano calzature, articoli in cuoio e da viaggio (-3,2%) e giochi, sport e campeggio.

 

Sono in decisa contrazione anche l'abbigliamento e la pellicceria (-2,4%) e le dotazioni per l'informatica, le telecomunicazioni e la telefonia (-2,2%). Pure i dati in volume mostrano un aumento delle vendite al dettaglio sul mese, dello 0,2%, e un calo sull'anno dell'1,8%. L'Istat sottolinea che nella media del trimestre marzo-maggio 2016, l'indice complessivo delle vendite al dettaglio in valore registra un calo congiunturale dello 0,3%. L'indice in volume diminuisce dello 0,4% rispetto al trimestre precedente.

 

 

Fonte: istat