M5s, lo stop del Tar al payback pesa sull'Aifa

Farmaci | Redazione DottNet | 25/07/2016 21:22

Occorre chiarire la situazione, dicono i parlamentari grillini

Il Tar del Lazio ''avrebbe accolto i ricorsi con i quali si chiedeva la sospensione dei pagamenti (payback) che dovrebbero essere effettuati entro la giornata di domani'' dalle aziende farmaceutiche al Servizio sanitario nazionale a seguito dello sforamento dei tetti previsti: ''Se la notizia dovesse essere confermata, ci troveremmo a dover constatare ancora una volta le falle dell'Agenzia italiana del farmaco Aifa nella gestione delle politiche sui farmaci, che finiscono troppo spesso con il favorire le aziende''. Lo affermano i deputati M5S in commissione Affari Sociali, che parlano di un ''macigno che pesa sull'Agenzia e i cui contorni vanno chiariti al più presto''.

''Nell'ambito della discussione sul Decreto farmaci - affermano i deputati M5S in una nota - avevamo provato a riequilibrare il provvedimento, che appariva palesemente sbilanciato dal momento che avrebbe dato luogo uno 'sconto' di almeno 300 milioni di euro rispetto ai versamenti che le aziende avrebbero dovuto effettuare. Uno sconto che, va chiarito, si tradurrebbe in mancati introiti spettanti alle casse dello Stato e, in particolare, delle Regioni. In attesa di ricevere conferma circa la sentenza del Tar, che sarebbe figlia dalla volontà di governo e maggioranza di tirare diritto e di non apportare correttivi al Dl - concludono - stiamo già lavorando alla presentazione di un'interpellanza per avere contezza della situazione''.

 

 

fonte: ansa

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato