Fnomceo, pronta la biblioteca virtuale dei medici

Redazione DottNet | 09/09/2016 12:50

Facilitati gli accessi agli studi scientifici, raccomandazioni e linee guida

L'informazione per curare meglio, sconfiggendo le 'bufale' e aumentando anche l'appropriatezza delle prescrizioni. A questo serve la 'biblioteca digitale', un insieme di cinque database, dagli articoli di tutte le riviste mediche alle schede per l'educazione del malato, che la Federazione degli Ordini dei Medici (Fnomceo) mette a disposizione degli iscritti.

Oltre a poter accedere gratuitamente a piattaforme come Medline, Cochrane e Dentistry Science Source
, che contengono gli articoli scientifici di migliaia di riviste, i medici potranno accedere a DynaMed Plus, un sistema che permette di sapere, sulla base della patologia cercata dal medico, quali siano le raccomandazioni internazionali e le linee guida sulle terapie. A completare l'opera, che ha un costo per la Fnomceo di 600mila euro l'anno, anche il Patient Education Reference Center con, tra le altre cose, oltre 4mila schede di educazione del paziente su malattie ed altri argomenti clinici di interesse, che potrà essere utile anche per sfatare bufale e leggende metropolitane. "Tutti i colleghi potranno acquisire sapere medico - afferma Roberta Chersevani, presidente Fnomceo - per affrontare con la massima sicurezza e competenza, nell'interesse del paziente, i quesiti diagnostici e terapeutici cui la pratica professionale si espone".

La piattaforma realizzata dall'azienda statunitense Ebsco sarà a disposizione anche degli specializzandi e, in futuro, pure degli studenti di medicina. "Ogni medico d'Italia ha a disposizione questo prodotto - ha commentato Maurizio Scassola, vicepresidente Fnomceo -, può influire sulla responsabilità professionale, sull'appropriatezza ma anche sul rapporto medico-paziente".

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato