Genova: GDF sequestra 300mila cosmetici di contrabbando

Redazione DottNet | 21/01/2009 13:22

Oltre 300.000 confezioni di cosmetici di contrabbando, di cui circa il 10% contenenti idrochinone, un composto nocivo, irritante, allergenico, sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza nel porto di Genova-Voltri.

Nel corso dell'operazione i militari del 1° Nucleo Operativo del Comando Gruppo Genova hanno denunciato quattro persone, un italiano, una ghanese, un egiziano e un cinese, residenti rispettivamente in provincia di Treviso, a Verona, in provincia di Reggio Emilia e a Milano, tutti titolari di regolare partita iva per il commercio al dettaglio, per contrabbando aggravato, falso ideologico, evasione dei diritti di confine e dell'iva all'importazione, sottrazione all'accertamento e al pagamento dell'accisa di alcol e di bevande alcoliche, importazione di medicinali senza autorizzazione e di prodotti cosmetici dannosi per la salute. Eterogenea la provenienza dei prodotti sequestrati: olii essenziali dall'Egitto, trucchi e smalti per unghie dalla Cina, creme sbiancanti da Nigeria e Ghana. Oltre ai cosmetici, nascosti dietro carichi di copertura costituiti da farine, arachidi, tappeti e mobili, sono stati scoperti e posti sotto sequestro 2.000 esemplari di prodotti farmaceutici, importati senza le previste autorizzazioni del Ministero della Sanità, 1.200 bottiglie di prodotti alcolici e circa 2.000 confezioni di preparazioni alimentari a base di latte, provenienti dalla Cina. Le indagini svolte dai finanzieri genovesi hanno permesso di tracciare un quadro generale sul mercato clandestino dei prodotti contrabbandati (sopratutto delle creme schiarenti), composto da una fitta rete di persone, tutte titolari di imprese individuali, con sede in Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato