Un’alternativa alla chirurgia nella stenosi aortica

Medical Information Dottnet | 17/10/2016 11:25

La TAVI è risultata una valida alternativa alla sostituzione valvolare chirurgica nei pazienti a rischio intermedio.

La sostituzione della valvola aortica transcatetere (Transcatheter aortic valve implant, TAVI) con la valvola SAPIEN 3 ha determinato ottimi outcome clinici a 30 giorni e ad un anno in pazienti con stenosi aortica severa a rischio intermedio di mortalità operatoria.

Thourani et al. hanno riportato i risultati di una propensity score analysis effettuata confrontando gli outcomes di pazienti a rischio intermedio sottoposti a TAVI con SAPIEN 3 (PARTNER II S3) con quelli di pazienti a rischio intermedio sottoposti a sostituzione valvolare chirurgica (PARTNER II A).

Nello studio osservazionale PARTNER II SAPIEN 3, 1077 pazienti a rischio intermedio arruolati in 51 centri statunitensi e canadesi sono stati assegnati al trattamento TAVI con valvola SAPIEN 3 (952 [88%] per via transfemorale) tra febbraio e settembre 2014. Gli endpoint valutati in questo studio sono stati: mortalità generale, stroke disabilitanti, tasso di reintervento e rigurgito aortico ad 1 anno dall’impianto. I risultati ad 1 anno sono stati confrontati con gli outcome dei pazienti a rischio intermedio sottoposti a sostituzione valvolare chirurgica all’interno dello studio PARTNER II. Il confronto è stato effettuato tramite una propensity score analysis allo scopo di tenere in considerazione le differenze tra le popolazioni arruolate nei due trial. I pazienti sono stati infatti suddivisi in quintili sulla base di un punteggio (propensity score) ed il confronto è stato effettuato tra popolazioni appartenenti allo stesso quintile, al fine di calcolare le differenze proporzionali ponderate complessive tra gli outcome. É stata quindi effettuata un’analisi di non inferiorità sulla base di un endpoint primario composito che valutava il tasso di mortalità generale, stroke disabilitanti e rigurgito aortico moderato o severo.

I risultati ad 1 anno del PARTNER II SAPIEN 3 sono stati: tasso di mortalità generale 7,4%, stroke disabilitanti 2%, reintervento 1% e PVL moderati o severi 2%. Per i pazienti sottoposti a sostituzione valvolare chirurgica, i risultati ad 1 anno sono stati: tasso di mortalità generale 13%, stroke disabilitanti 5,9%, reintervento 0,5% e PVL moderati o severi 0,3%. Nella propensity score analysis sono stati inclusi 963 pazienti trattati con SAPIEN 3 e 747 con sostituzione valvolare chirurgica. Per l'endpoint primario composito di mortalità, stroke e rigurgito aortico moderato o severo, la TAVI è risultata non inferiore (differenza proporzionale ponderata complessiva di -9,2%; IC 90% da -12,4 a -6; p<0,0001) e superiore (-9,2%, IC 95% da -13,0 a -5,4; p<0,0001) alla sostituzione chirurgica della valvola.

La TAVI con SAPIEN 3 in pazienti a rischio intermedio con stenosi aortica grave è risultata associata a basse percentuali di mortalità, stroke e rigurgito ad 1 anno.

La propensity score analysis ha evidenziato una superiorità significativa dell’outcome composito per la TAVI rispetto alla chirurgia, suggerendo che la TAVI potrebbe essere il trattamento alternativo da preferire in pazienti a rischio intermedio.

Riferimenti bibliografici:

Thourani VH et al. Transcatheter aortic valve replacement versus surgical valve replacement in intermediate-risk patients: a propensity score analysis. Lancet. 2016 May 28;387(10034):2218-25.