Fimmg: bene la manovra, ma vogliamo la stabilizzazione degli Mmg

Redazione DottNet | 17/10/2016 18:19

Investire anche sulla formazione dei più giovani

''Apprezzamento per i contenuti illustrati circa il DEF 2017 dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi e per il lavoro in quel contesto svolto dal ministro Beatrice Lorenzin". Lo dichiara Silvestro Scotti a nome di tutto l'esecutivo nazionale della Federazione italiana dei medici di medicina generale (Fimmg), parlando di una ''Finanziaria di speranza per il Servizio sanitario nazionale''. ''Per un'analisi completa abbiamo bisogno di vedere i contenuti specifici, ma abbiamo la necessità di credere che nella stabilizzazione dei medici dipendenti debba rientrare anche la stabilizzazione dei medici di medicina generale con investimenti sulla formazione dei giovani visti gli allarmi per le carenze di medici da noi lanciati negli ultimi giorni'', rileva Scotti.

Inoltre, prosegue, ''abbiamo conferme sul fatto che questo contratto preveda un rinnovo economico e non solo normativo viste le risorse, 1,9 miliardi che si sommano ai 300 milioni di euro dello scorso anno, per contratti nazionali del pubblico impiego, in cui ricordiamo sono inclusi anche i medici convenzionati e quindi i medici di medicina generale''. Tuttavia, conclude Scotti, ''abbiamo la necessità che le Regioni, con le quali intendiamo aprire un confronto costruttivo, ci credano e investano risorse dei conseguenti Fondi regionali in una medicina di famiglia che s'innova, si integra con altre professioni, si organizza e offre una maggiore intensità assistenziale sempre vicina ai cittadini, grazie al rapporto fiduciario e alla sua diffusione territoriale''. 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato