Individuati i geni responsabili dell'insorgere di malattie cardiocircolatorie

Redazione DottNet | 21/01/2009 18:38

In collaborazione con un'equipe di ricercatori europei, l'Istituto di Medicina Genetica dell'Eurac di Bolzano ha individuato nuovi fattori genetici responsabili dell'insorgere di malattie cardiocircolatorie e di disturbi nel metabolismo lipidico del sangue.

 Sono sei i geni scoperti grazie allo studio che si è svolto in tutta Europa. ''I lipidi che abbiamo analizzato, come il colesterolo e i trigliceridi, rappresentano importanti fattori di rischio per malattie cardiache, ictus e diabete.'', spiega Peter Pramstaller, direttore dell'Istituto di Medicina Genetica dell'Eurac. I ricercatori hanno identificato ventidue geni, di cui sei non erano ancora conosciuti. Questi geni influenzano il metabolismo lipidico e possono quindi avere un effetto anche sulle malattie cardio-circolatorie. I risultati dello studio possono aiutare a capire se esiste il rischio clinico di elevati valori lipidici nel sangue e quindi di malattie cardiocircolatorie. Il consorzio di ricercatori europei guidato da Leena Peltonen del Sanger Centre di Cambridge ha svolto indagini su 22mila persone tra i 18 e i 104 anni. Si tratta del primo studio in cui vengono analizzati dati presi esclusivamente dalla popolazione in generale e non da persone malate. La ricerca è stata pubblicata nel numero di dicembre della rivista Nature Genetics.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato