Fazio è il presidente della ricostituita Commissione per la lotta contro l'Aids

Redazione DottNet | 21/01/2009 20:54

Aids fazio sanità welfare

Al via la nuova Commissione nazionale per la lotta contro l'Aids. E' stato, infatti, firmato dal sottosegretario alla Salute, Ferruccio Fazio, il decreto di ricostituzione.

 La Commissione è presieduta dallo stesso sottosegretario. Lo rende noto il ministero del Welfare. Sette i membri del Comitato di presidenza. Vicepresidenti Mauro Moroni, direttore Istituto malattie infettive e tropicali dell'Università/Azienda ospedaliera Luigi Sacco di Milano, e Barbara Ensoli, direttore del centro nazionale Aids Istituto Superiore di Sanità. La Commissione ha 32 membri già designati. Fa parte della Commissione anche un rappresentante della Consulta delle associazioni per la lotta all'Aids in alternanza ogni sei mesi. Con successivo decreto, riferisce il ministero, saranno individuati quali ulteriori componenti della Commissione un rappresentante della Segreteria del Sottosegretario di Stato delegato, un rappresentante del ministero del Welfare-Settore politiche sociali, un rappresentante del ministero dell' Istruzione, e due rappresentanti designati dalla Conferenza delle Regioni e Province Autonome. Per l'esame di specifiche questioni, in materia informativo-educativa e di assistenza, alle riunioni della Commissione possono essere invitati a partecipare, per gli aspetti di relativa competenza, i rappresentanti designati dalle altre Amministrazioni. Possono anche essere invitati a partecipare alle riunioni esperti di volta in volta individuati dalla Presidenza della Commissione nazionale in relazione agli specifici argomenti da trattare. La Commissione resta in carica fino al 21 luglio 2010. Tre mesi prima della scadenza del termine la Commissione dovrà presentare una relazione sull'attività svolta.