Accordo con Sifo per ridurre gli sprechi farmaceutici

Farmaci | Redazione DottNet | 21/10/2016 11:14

Due miliardi di euro l'anno si perdono per farmaci scaduti ospedalieri da mandare al macero

Ogni anno circa 2 miliardi di euro vanno persi tra farmaci scaduti da mandare al macero e apparecchiature acquistate senza tener conto di processi di riaccorpamento o di chiusura dei reparti. Semplificare e razionalizzare i processi interni di distribuzione ad Asl e Ospedali che portano a questi sprechi è la spending review 'indolore' prevista da un accordo sottoscritto dalla Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere (FIASO)insieme ai farmacisti ospedalieri (SIFO) e all'Associazione degli operatori commerciali e logistici (ASSORAM).

L'accordo, con il contributo della Scuola Superiore di Sant'Anna, prevede di mettere ordine al variegato sistema di approvvigionamento e distribuzione di farmaci, apparecchiature bio-medicali e presidi sanitari vari. Verrà a questo scopo creata una "cabina di regia" che avrà il compito di rilevare le esperienze di logistica maturate sul territorio. Ad oggi esistono infatti diversi modelli, che saranno passati al setaccio attraverso una ricognizione sia dei modelli di logistica farmaceutica esistenti che di quelli in fase di progettazione. Il tutto allo scopo di analizzarne punti di forza e di debolezza, anche riguardo la sicurezza e il contrasto al fenomeno dei furti, oltre che alla tracciabilità di farmaci e dispositivi medici. Obiettivo finale, elaborare un modello di gestione dei magazzini e di distribuzione, mirato al raggiungimento dei tre obiettivi di "Efficacia, Sicurezza ed Efficienza".

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News