Istituto Scientifico di Cassano (BA) dell'IRCCS Fondazione Maugeri: gestione dell'apparato vescico-sfinteriale

Urologia | Redazione DottNet | 23/01/2009 14:42

L’Istituto Scientifico di Cassano (BA) dell’IRCCS Fondazione Maugeri rappresenta un punto di riferimento importante a livello regionale ma anche per le regioni vicine e per tutto il Centro-Sud, nella riabilitazione dei disturbi vescico-sfinteriali, una specializzazione dell’U.O. di Neuroriabilitazione e dell’Unità Spinale che tratta ormai più di 150 casi ogni anno.

I disturbi correlati all’apparato vescico-sfinteriale, dovuti perlopiù a cause di tipo urologico come l’ipertrofia prostatica negli uomini o di tipo ginecologico come l’incontinenza da sforzo, sono problemi ampiamente diffusi, tra uomini e donne di varia età. La qualità di vita dei pazienti è fortemente influenzata da questi disturbi, ma è comunque possibile controllarli e limitarne l’entità e la frequenza attraverso una riabilitazione mirata. L’incontinenza da sforzo, che interessa perlopiù donne e neomamme richiede ad esempio un intervento mirato al rafforzamento dei muscoli del pavimento pelvico che sono sotto la vescica e l’Istituto scientifico di Cassano è uno dei pochi centri in Puglia ad offrire questo tipo di riabilitazione. Ed anche disturbi vescico-sfinteriali riconducibili a patologie neurologiche come traumi vertebro-midollari, morbo di Parkinson, morbo di Alzheimer etc., e che spesso interessano il sistema di innervazione della vescica, vengono trattati nel reparto di Neuroriabilitazione e nell’Unità Spinale.
Di fatto esiste una vera e propria rete nazionale tra le Unità Spinali al servizio dei pazienti che vengono indirizzati al centro più idoneo ma anche seguiti nei vari passaggi assicurando una adeguata continuità assistenziale. I pazienti provenienti dalle Unità di Neurochirurgia del Sud sono presi in carico dalle Unità Spinale o di Neuroriabilitazione dell’Istituto di Cassano dove vengono valutati e trattati secondo il medesimo protocollo diagnostico- terapeutico in funzione del loro recupero motorio, cognitivo, relazionale, occupazionale e nutrizionale. Il centro rappresenta l’unica realtà del Mezzogiorno specializzata nel trattamento di pazienti con turbe vescico-sfinteriali.
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato