Federfarma Servizi, tutti i farmaci sono disponibili in quattro ore

Farmaci | Redazione DottNet | 05/11/2016 19:39

Tempi record anche per i ritiri con il servizio capillare dei distributori presenti sul territorio

In Italia qualsiasi farmaco può essere disponibile in farmacia in poche ore, in media 4, e tempi record si registrano anche per il ritiro di medicinali in caso di allarme. A fare il punto sul lavoro dei distributori di farmaci, snodo nevralgico per garantire la salute dei cittadini, sono gli esperti in occasione del recente Congresso di Federfarma Servizi e Federfarma.Co. a Napoli.

Cinquantacinque grossisti con 113 magazzini sparsi su tutto il territorio, infatti, garantiscono ogni giorno in tempo reale la disponibilità delle medicine. Questo, sottolinea Federfarma Servizi, "avviene attraverso canali sicuri e certificati, in cui ogni passaggio viene tracciato per assicurare la conservazione dei prodotti". In Italia, spiega Giancarlo Esperti, direttore generale di Federfarma Servizi, "operano circa 350 aziende farmaceutiche e 150 concessionari che distribuiscono ai grossisti i farmaci in nome e per conto delle aziende.

I grossisti distributori sono 55, presenti con i loro magazzini su tutto il territorio e in grado di garantire a ogni farmacia due o tre consegne giornaliere. Il sistema è capillare ed efficiente, ma soprattutto è in coordinamento costante con Ministero, Agenzia del farmaco e forze dell'ordine, per garantire che qualsiasi lotto irregolare venga immediatamente ritirato dal commercio". Ciò è anche possibile, sottolinea, "perché c'è una tracciabilità assoluta del percorso dei farmaci, che rende l'acquisto in farmacia e parafarmacia sicuro".

Lo stesso non può dirsi di canali diversi come il web, a meno di non rivolgersi alle farmacie autorizzate. "Le richieste sono evase mediamente in quattro ore, con rare punte di otto-dieci ore - rileva Antonello Mirone, presidente di Federfarma Servizi - e tale servizio di distribuzione dei farmaci, svolto tramite aziende private e aziende dei farmacisti, è talmente fondamentale da essere riconosciuto come attività di servizio pubblico da parte dello Stato". L'obiettivo futuro, annuncia Esperti, "è ora ampliare la nostra attività distributiva: siamo infatti pronti a consegnare alle farmacie territoriali i medicinali venduti soltanto all'interno degli ospedali e i presidi erogati dalle ASL, con grandi vantaggi per i pazienti".

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News