Concorso farmacie Lazio, per lo sblocco si attendono Tar e Consiglio

Farmacia | Redazione DottNet | 21/11/2016 20:56

La procedura di assegnazione era stata interrotta in funzione di svariati ricorsi e diffide pendenti presso il Tar e il Consiglio di Stato

Si è svolta ieri in Commissione salute della Regione Lazio, presente una rappresentanza dei farmacisti vincitori di bando regionale per l'apertura di nuove sedi sul territorio regionale, un'audizione con i vertici dell'Ente. "La procedura di assegnazione - ricorda una nota - era stata interrotta in funzione di numerosi ricorsi e diffide pendenti, creando di fatto un differente trattamento tra farmacisti che intanto avevano ricevuto l'assegnazione temporanea della sede e dei loro colleghi ancora in attesa di decreto, a fronte di importanti investimenti effettuati per predisporre e garantire i servizi farmaceutici richiesti dal bando risalente al 2012.

L'avvocatura regionale, interrogata al riguardo, ha comunicato che "il prossimo 20 dicembre sono previste pronunce sia da parte del Consiglio di Stato che del Tar, in base alle quali sarà possibile dare seguito allo sblocco delle assegnazioni, specie per l'area di Latina, la cui corretta perimetrazione era alla base di uno dei principali contenziosi in atto e che aveva determinato la scelta di mancato scorrimento della graduatoria, ferma alla posizione numero 64 su 274". Auspicata, dalle forze di opposizione, "una pronuncia da parte del Comune di Latina rispetto alle esigenze di nuove farmacie rispetto alla sviluppo urbanistico e demografico intervenuto nel corso degli ultimi anni. I farmacisti, intanto, chiedono l'immediato scorrimento delle posizioni che non impattano sul territorio provinciale di Latina".

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News