Insufficienza venosa cronica

Ematologia | Bianca Maria Pirrello | 05/12/2016 11:21

Varici degli arti inferiori

La varice è una dilatazione venosa permanente con alterazione della parete vasale. Le varici più frequenti sono quelle degli arti inferiori. La prolungata stazione eretta favorisce la formazione di varici. Le varici sono più frequenti nelle donne pluripare in sovrappeso.

Le varici possono essere anche secondarie a trombosi venosa profonda. Le vene colpite sono quelle del circolo venoso superficiale (della safena interna ed esterna). L’insufficienza del circolo venoso sottocutaneo è quasi sempre associato a insufficienza valvolare delle vene comunicanti. >Il sistema venoso profondo on presenta alterazioni. Si ha che il sangue venoso delle vene superficiali non riesce facilmente a scaricarsi nella rete venosa profonda tramite le vene comunicanti.

Si ha perciò un rallentamento del circolo venoso dell’arto.

I sintomi sono: senso di pesantezza all’arto, crampi, dolore. In seguito compare edema malleolare. Si possono formare ulcere varicose, fenomeni di flebotrombosi e tromboflebite.

Anche per questa patologia è conveniente controllare il peso corporeo, preferire una sana alimentazione, ridurre l’apporto di sodio, aumentare l’apporto di frutta e verdura.

“Contenuto a carattere medico o sanitario proveniente da una esperienza personale dell’utente”

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News