Farmindustria, la farmaceutica continua a trainare

Aziende | Redazione DottNet | 13/12/2016 22:59

Duecento le aziende, 63.500 gli addetti, 6.100 i ricercatori, 2,6 i milioni di investimenti l'anno scorso, 30 i miliardi di produzione

"I dati della produzione industriale di ottobre lo confermano: la farmaceutica continua a trainare la crescita del Paese. A fronte di un aumento della produzione dell'1,3% annuo, la farmaceutica ha segnato il 6,3% di crescita rispetto a ottobre 2015, seconda solo al comporto della produzione di energia". A sottolinearlo, commentando i dati Istat di oggi, il presidente di Farmindustria Massimo Scaccabarozzi, intervenuto al convegno "Inventing for Life - Leading Innovation Fostering Ethics", tenutosi a Roma per celebrare i 125 anni dalla nascita dell'azienda farmaceutica Msd.

L'industria farmaceutica, ha ricordato Scaccabarozzi, rappresenta un'eccellenza del Made in Italy: quasi 200 le aziende, 63.500 gli addetti, 6.100 i ricercatori, 2,6 i milioni di investimenti l'anno scorso, 30 i miliardi di produzione, il 73% del quale destinato all'estero, mentre 1,4 i miliardi investiti in Ricerca e Sviluppo. "Quando parliamo di ricerca nel settore non parliamo più di molecole come l'aspirina ma di terapie avanzate, che ormai rappresentano il 25% dei farmaci in sviluppo, come quelle geniche, anticorpi monoclonali, emoderivati, biotech, immunoterapici". E', inoltre, una farmaceutica che si apre sempre più alla medicina di genere. "Ci sono - prosegue Scaccabarozzi - 850 farmaci in sviluppo nel nostro settore che sono pensati e testati espressamente sulla donna e sulle sue caratteristiche". Quali quindi le sfide future? "Siamo hub nella produzione e possiamo diventarlo nella ricerca - conclude - ma dobbiamo riuscire ad attrarre maggiormente chi investe nel settore".

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News