Spesa farmaceutica: in calo gli acquisti in farmacia

Farmacia | Redazione DottNet | 19/12/2016 23:06

Sfondato il tetto della ospedaliera. Male anche la territoriale. Aumenta la spesa dei ticket per i branded

Spesa farmaceutica in rosso: lo sancisce il Report Aifa gennaio-agosto 2016 che registra un deficit di quasi 1,7 miliardi. Sfondato sia il tetto della spesa farmaceutica ospedaliera (+1,27 mld) che territoriale (+413 mln). In calo la spesa in farmacia (-3,2%). Aumenta anche la spesa per i ticket ma solo se si sceglie un farmaco branded invece che un generico.

Il report conferma la tendenza in atto da alcuni anni, supportata anche dai dati della Federfarma (l'associazione della farmacie private). La spesa ospedaliera ammonta a 3.995 milioni e sfonda il tetto di 1.271 milioni di euro, superando del 47% quanto era stato programmato. La spesa farmaceutica convenzionata in farmacia continua a scendere e nei primi 8 mesi del 2016 è stata di 7.073 milioni, in calo di 237 milioni rispetto allo stesso periodo del 2015 (-3,2%). Le ricette in farmacia sono state 391milioni, con una diminuzione del 2% rispetto all'anno precedente. Il ticket versato dai cittadini tra gennaio e agosto 2016 è stato di 1.028,1 milioni di euro, in aumento (+1,3% rispetto al 2015).

Continua a crescere l'erogazione dei farmaci dal canale diretto delle Asl: registrato un aumento del 23,1% rispetto al 2015 e un conto economico 2016 di 3.685,3 mln di euro rispetto agli 2.9925 mln dell'anno precedente. Nei primi tre mesi del 2016 sono 11 le Regioni a sfondare il tetto territoriale con la Sardegna che si conferma in testa a questa classifica in termini di percentuale di sfondamento.

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News