Metodo contributivo anche all'Enpam: si cercano gli aggiustamenti

Redazione DottNet | 26/01/2009 16:58

Anche alla Fondazione Enpam sta facendo il suo ingresso il sistema contributivo. Niente paura per la stragrande maggioranza degli iscritti e dei pensionati, che continueranno a veder calcolate le loro prestazioni con il più rassicurante sistema retributivo (o meglio reddituale) attualmente in uso. Le novità riguardano solo un piccolo gruppo di iscritti al Fondo Specialisti esterni, che godono di un versamento contributivo irrisorio, pari al 2% del fatturato annuo delle società presso le quali prestano la loro opera, e per i quali non è assolutamente possibile creare un riferimento allo stipendio percepito.

Naturalmente, il sistema contributivo previsto dalla legge 335/95 non si adatta perfettamente al Regolamento del Fondo Specialisti dell’Enpam, e quindi un’apposita commissione di studio è attualmente al lavoro per cercare dei correttivi tarati sulle specificità della categoria.
Com’è noto, nel sistema contributivo l’importo della pensione annua si ricava moltiplicando il montante individuale rivalutato dei contributi per il coefficiente di trasformazione relativo all’età dell’assicurato al momento del pensionamento.
Un primo adattamento riguarderà proprio l’individuazione del montante contributivo che, in base alla legge 335/95, è effettuata applicando alla base imponibile (ossia retribuzione o reddito) l’aliquota di computo, mentre per gli iscritti al Fondo Specialisti Esterni sarà ovviamente effettuata direttamente prendendo l’importo dei contributi soggettivi pervenuti a favore del sanitario.
Un secondo adattamento consisterà nel mancato recepimento del massimale annuo della base contributiva e pensionabile, introdotto dall’art. 2, comma 18 della legge 335 ed oggi pari ad € 88.669,00. Questo tetto, oltre ad essere piuttosto basso per la categoria, mal si concilia con la determinazione del contributo a carico delle società, introdotto dall’art. 1, comma 39, della legge 243/2004.
Quanto alla rivalutazione del montante contributivo, sarebbero astrattamente possibili due alternative:

? attualizzarlo utilizzando la variazione media quinquennale del prodotto interno lordo (PIL) nominale, appositamente calcolata dall’Istituto nazionale di statistica, con riferimento al quinquennio precedente l’anno da rivalutare, come stabilito dalla legge 335/95;
? oppure utilizzare il diverso criterio indicato dal Decreto legislativo 42/2006 (recante disposizioni in materia di totalizzazione dei periodi assicurativi), che fa riferimento alla media quinquennale del tasso di rendimento netto del patrimonio investito dall’ente previdenziale con riferimento al quinquennio precedente l’anno da rivalutare.

Allo stato, l’Ente sembra orientato ad utilizzare il sistema ex legge 335, dal momento che il rendimento patrimoniale dell’Ente rappresenta un dato aleatorio, che si presta a valutazioni ed interpretazioni differenti e che quindi potrebbe essere giudizialmente impugnato da possibili interessati insoddisfatti.
Come già anticipato, il montante contributivo rivalutato deve essere moltiplicato per il coefficiente di trasformazione relativo all’età dell’assicurato al momento del pensionamento, come da tabella A allegata alla legge 335/95. Questo prospetto, tuttavia, limita l’indicazione dei coefficienti al 65° anno di età, rappresentando tale soglia anagrafica la data ultima di pensionamento per gli iscritti all’assicurazione generale obbligatoria ed alle forme sostitutive ed esclusive della medesima.
Notoriamente, invece, il collocamento in quiescenza della generalità degli iscritti al Fondo Specialisti Esterni si verifica ben oltre il 65° anno di età, se non addirittura dopo il 70° anno di età. Ecco perché appare probabile che la Fondazione decida di recepire i coefficienti di trasformazione assunti dagli enti di cui al D.Lgs. 103/96, recante disposizioni in attuazione della delega conferita dall’art.2, comma 25, della legge 335/95, in materia di tutela previdenziale obbligatoria dei soggetti che svolgono attività autonoma di libera professione.

 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato