Risk management nella stenosi aortica asintomatica

Cardiologia | Redazione DottNet | 18/01/2017 13:24

I sintomi rilevati durante l’esercizio fisico sono estremamente importanti nel predire lo sviluppo della sintomatologia associata a stenosi aortica.

La gestione del paziente asintomatico con stenosi aortica è attualmente oggetto di dibattito.

Generalmente in assenza di sintomatologia non viene raccomandata la sostituzione della valvola aortica, dal momento che i rischi associati all’intervento sembrano maggiori di quelli legati alla stenosi. Ad ogni modo, il rischio di morte prima della sostituzione della valvola aortica risulta significativo.

Al fine di valutare la precisione del test da sforzo nel predire la comparsa di sintomi entro 12 mesi, e stabilire i criteri che definiscono la positività di tale test, in 125 pazienti con stenosi aortica (area dell’orifizio effettiva, EOA, di 0.9±0.2 cm2) sono stati valutati i seguenti parametri:

- la durata dell’esercizio fisico

- i cambiamenti elettrocardiografici

- le risposte anomale della pressione sanguigna

- i sintomi rilevati durante l’esercizio sul tapis roulant

La valutazione del follow-up ha evidenziato che il 29% dei pazienti ha sviluppato sintomi spontanei nei 12 mesi successivi e circa il 72% di essi aveva precedentemente mostrato sintomi limitanti durante l’esercizio fisico. I sintomi che limitavano l’esercizio fisico sono risultati i soli fattori predittivi indipendenti di uno sviluppo clinico a 12 mesi.

L’accuratezza predittiva, in caso di test positivo per i sintomi indotti dall’esercizio sul tapis roulant, è del 57%, mentre in caso di test negativo l’accuratezza è pari all’87% circa, prendendo come riferimento la popolazione generale. Inoltre, la valutazione dei cambiamenti anomali della pressione sanguigna o l’analisi della depressione del tratto ST non apportano un miglioramento significativo all’accuratezza del test dell’esercizio.

Gli studi prospettici hanno mostrato che la gravità della stenosi aortica valutata mediante ecocardiografia ed il suo rate di progressione, possono predire la necessità di sostituzione della valvola; tuttavia la valutazione dell’esercizio fisico risulta essere il miglior fattore predittivo per il successivo sviluppo della sintomatologia.

 

Fonte:

Paul Das et al. Exercise testing to stratify risk in aortic stenosis. European Heart Journal (2005) Volume 26, Page Number 1309–1313

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News