Staminali: primo studio al mondo per cura a base di embrionali, ok Usa

Farmaci | Redazione DottNet | 27/01/2009 15:22

Inizia subito la nuova 'era Obama' per la ricerca scientifica. A tre giorni dall'insediamento del nuovo presidente degli Usa la Food and Drug Administration statunitense ha dato il suo disco verde al primo studio al mondo finalizzato a trovare una terapia a base di staminali embrionali umane. Le stesse su cui il predecessore di Barack Obama, George Bush, aveva messo il veto, tagliando i fondi e impedendone l'utilizzo.

 

Un posizione che la comunità scientifica è sicura non appartenga all'attuale inquilino della Casa bianca che anche nel suo discorso inaugurale ha ribadito di voler restituire alla scienza il posto che merita.
L'inversione di rotta è dunque completa. La decisione della Fda ha il sapore della rivincita, benché lo stesso ente di controllo si sia affrettato a specificare che non assume decisioni in base agli umori politici. Resta il fatto che l'annuncio è stato dato a poche decine di ore dal cambio della guardia alla guida della maggiore potenza scientifica del mondo. Lo studio verrà condotto dall'azienda biotecnologica Geron Corp, che ne ha dato notizia, con l'obiettivo di utilizzare le staminali embrionali per provare a far ricrescere i tessuti nervosi danneggiati nei pazienti che hanno subito gravi danni al midollo spinale.
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato