Novartis: nel 2016 farmaci per 52 mln persone in difficoltà

Aziende | Redazione DottNet | 26/01/2017 19:30

E' il bilancio del primo anno di vita del progetto Access su responsabilità sociale

Farmaci per 52 milioni di pazienti in difficoltà, programmi di educazione sanitaria, infrastrutture e altre iniziative a favore di 17 milioni di persone in tutto il mondo con oltre 120mila trattamenti per malattie croniche in Kenya, Libano ed Etiopia, sufficienti a coprire un mese di cura ciascuno. E' il primo bilancio annuale del programma di responsabilità sociale 'Access' di Novartis, che nel 2016 ha raggiunto quota 800 milioni di trattamenti nell'ambito della Novartis Malaria Initiative, in distribuzione gratuita fin dal 2001 nei Paesi in cui la malattia è endemica. Sempre nel primo anno di Access, Novartis ha aggiornato a Kaduna (Nigeria) il programma SMS for Life, giunto alla versione 2.0, che tramite smartphone e tablet consente agli operatori sanitari locali di gestire le scorte di medicinali e di ricevere una formazione medica.

Il colosso elvetico del farmaco ha sviluppato inoltre iniziative di carattere ambientale per realizzare gli 'Obiettivi 2020' e 'Vision 2030', che prevedono un calo del 18,7% delle emissioni complessive nette di gas serra rispetto al 2010, con una riduzione netta supplementare di 10mila tonnellate grazie ai progetti energetici previsti per il 2017. Secondo il responsabile Responsabilità Sociale del Gruppo Juergen Brokatzky-Geiger, le attività di Access sono una "componente fondamentale della nostra business strategy". La responsabilità sociale infatti "stimola la nostra capacità di aprire la strada con successo a nuovi approcci di business, creare soluzioni applicabili per le sfide sanitarie globali, e collaborare con le organizzazioni che condividono la nostra missione, cioé migliorare e prolungare la vita delle persone".

 

fonte: ansa

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News