UGL sorpresa per assenza Haupt Pharma a riunione sindacale

Redazione DottNet | 27/01/2009 15:24

Ugl Chimici si dice "esterrefatta" per l'assenza della Haupt Pharma, azienda che ha
acquistato lo stabilimento Pfizer di Latina, alla riunione, alla quale hanno partecipato Pfizer e la Rsu dello stabilimento di Latina, coadiuvate dalla segreteria provinciale e nazionale di Ugl Chimici.
 

“Forse - afferma Ugl Latina in una nota - l'azienda tedesca non è ancora abituata alla logica di relazioni sindacali utili a costruire i rapporti tra le parti".
Secondo il sindacato comunque "il patto di stabilità di 2 anni proposto dalla controparte è insufficiente e non offre garanzie future per i lavoratori. In merito al piano industriale produttivo presentato nella riunione precedente dove Pfizer e Haupt Pharma garantivano per i prossimi 4 anni - riferisce la nota - tutte le attuali produzioni dello stabilimento, sono state incredibilmente smentite con un piano che prevede tagli per alcuni prodotti già dal prossimo anno. Ugl Chimici ha ribadito la richiesta di attuare un patto di stabilità di almeno 3 anni, richiamando così Pfizer che è presente da otre 50 anni sul territorio pontino, alla responsabilità sociale d'impresa. Ugl Chimici ritiene che il problema della salvaguardia occupazionale non possa essere di gestione esclusiva del sindacato, pertanto lancia un appello alle istituzioni, affinché tale problema venga affrontato anche a livello governativo. Intanto, domani la Rsu - fa sapere il sindacato - incontrerà tutti i lavoratori dello stabilimento per condividere un percorso che possa aiutare la soluzione di questa importante vertenza, prima che il 3 di febbraio si concluda la cessione.
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato