Milano, calano del 30% le rapine in farmacia

Farmacia | Redazione DottNet | 08/02/2017 13:40

Sono state 19 nei quattro mesi che vanno dallo scorso ottobre a gennaio, 31 quelle registrate nello stesso periodo di un anno fa

Rapine nelle farmacie in netto calo, a Milano e provincia: se ne sono contate 19 nei quattro mesi che vanno dallo scorso ottobre a gennaio, circa il 30% in meno rispetto alle 31 registrate nello stesso periodo di un anno fa. I dati arrivano da un report diffuso ieri dall’associazione titolari del capoluogo lombardo: la contrazione, la prima nelle ultime cinque stagioni invernali, va messa in relazione con gli arresti di diversi rapinatori seriali, eseguiti a conclusione di inchieste portate avanti nel primo semestre del 2016. «Grazie alla stretta collaborazione tra Forze dell’ordine e farmacie» ricorda Annarosa Racca, presidente di Federfarma Milano «si è innescato un processo virtuoso che ha permesso l’individuazione e l’arresto di diversi malviventi. Hanno anche contribuito l’aumento degli impianti di videosorveglianza nelle farmacie e il coordinamento di orari e modalità del pattugliamento con le Forze dell’ordine».

Il rapinatore seriale di farmacie ha un profilo ben definito: agisce da solo, travisa il volto, si accontenta di rubare somme modeste, fugge a piedi, utilizza come arma coltelli o pistole ma anche armi occasionali come bottiglie rotte, siringhe, bastoni. Gli impianti di videosorveglianza, collegati direttamente con la Questura, sono stati adottati da oltre il 30% delle farmacie, e sono in deciso aumento tra i titolari le prenotazioni per l’installazione del sistema o per il suo aggiornamento.

 

 

fonte: federfarma

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News