Farmindustria, occorre attirare investimenti in Italia

Aziende | Redazione DottNet | 15/02/2017 11:28

Scaccabarozzi: abbiamo molte eccellenze, non possiamo perdere altre occasioni

E' necessario attirare piu' investimenti in Italia nel settore farmaceutico, per farlo crescere, creare occupazione e favorire la competitivita'. Lo afferma il presidente di Farmindustria, Massimo Scaccabarozzi, nel corso del VI summit Italy Meets the United States of America organizzato dall'Italian Business & Investment Initiative, EY e American Chamber of Commerce.


    "Innovazione, internazionalizzazione, produzione, ricerca, export, qualità delle risorse umane, capacità 4.0, digitalizzazione dei processi industriali, della ricerca, big e smart data per migliorare le terapie. Punti di forza da consolidare dell'industria farmaceutica'' mette in evidenza Scaccabarozzi.    "C'è un doppio filo che lega Stati Uniti e Italia: da una parte le imprese a capitale 'tricolore', grandi e piccole, che hanno ultimato acquisizioni in Usa. Dall'altra, l'Italia è sul gradino più alto del podio in Europa per presenza industriale da parte di aziende americane, che hanno investito dal 2010 complessivamente 3 miliardi di dollari'' aggiunge Scaccabarozzi.


    ''L'Italia puo' contare su molte eccellenze: dalle risorse umane al know how delle imprese, dai centri di ricerca all'indotto''.    ''Successi - ha concluso - che confermano le capacità del nostro Paese. Con una nuova e buona governance, con la certezza e la prevedibilità delle regole, l'Italia potrebbe veramente fare il salto di qualità per essere sempre più attrattiva e competitiva. È un'occasione storica da non perdere''.

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News