Ricciardi (Iss), lotta alle malattie croniche con vaccini ad hoc

Infettivologia | Redazione DottNet | 17/02/2017 12:31

E' necessario prevenire i fattori rischio come dieta non sana e fumo

"Alla base delle principali malattie croniche ci sono fattori di rischio comuni e modificabili quali una dieta non sana, una scarsa attività fisica, l'eccesso di peso, il consumo di tabacco e di alcol". Lo afferma il presidente dell'Istituto superiore di sanità (Iss) Walter Ricciardi parlando, di quanto sia "importante la prevenzione" e come si debba vaccinare i pazienti più esposti con programmi ad hoc, al convegno 'Il paziente al centro: la gestione integrata della cronicità' (organizzato con il contributo non condizionante di Msd) nell'ambito del progetto #Insiemeperilcuore.


    "Il Piano nazionale della cronicità sottolinea l'importanza della prevenzione sia primaria che secondaria - osserva Ricciardi - e fornisce indicazioni per contribuire al miglioramento della qualità di vita e di cura delle persone con malattie croniche: assicurare uniformità ed equità di accesso ai servizi, armonizzare a livello nazionale le attività in questo campo; individuare un disegno strategico comune, approccio centrato sulla persona, migliore organizzazione dei servizi, responsabilizzazione di tutti gli attori".


    "Per la tutela della salute dei pazienti cronici - conclude - risulta cruciale anche proteggere individualmente, attraverso programmi vaccinali specifici, i soggetti appartenenti alle categorie a rischio di sviluppare forme gravi o complicanze di malattie che non rappresentano invece una seria minaccia per la popolazione sana".

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News