Arriva evolocumab, primo farmaco biotech per colesterolo Ldl

Cardiologia | Redazione DottNet | 28/02/2017 18:31

E' indicato per colesterolemie familiari e per coloro che non rispondono alle statine

Anche in Italia arriva il primo di una famiglia di farmaci biotecnologici in cardiologia, un anticorpo monoclonale interamente umano che ha dimostrato di riuscire a ottenere non solo una riduzione dei livelli del colesterolo Ldl (il cosiddetto colesterolo cattivo) fino al 75%, ma anche una regressione della placca aterosclerotica.

E' a base di evolocumab, primo dei farmaci conosciuti come 'inibitori del PCSK9', che ha indicazioni per pazienti adulti con colesterolemia familiare o forme di colesterolemia grave resistenti alla terapia massimizzata con le statine. "In Italia - spiega Michele Massimo Gulizia, Past President dell'Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri (ANMCO) - ci sono 260 mila persone con ipercolesterolemia familiare e 2,5 milioni di persone fra i 35 e i 74 anni con ipercolesterolemia severa. I primi sono certamente candidabili a una terapia con evolocumab (da una a tre iniezioni sottocute ogni due settimane o una volta al mese, a seconda della gravità). Dei secondi, il 60% risponde in modo efficace a una terapia con statine, ma solo il 20% è adeguatamente trattato e riesce a scendere sotto i valori Ldl di rischio".

Per costoro, quindi, ci vuole una attenta valutazione caso per caso. Per avere il nuovo farmaco non basta la semplice ricetta del medico, ma è necessario un piano terapeutico predisposto da cardiologi appartenenti al registro nazionale dell'ANMCO. Ma quali sono i livelli di Ldl accettabili? "Oggi - riferisce Gulizia - la Società Europea di Cardiologia stabilisce che chi non ha fattori di rischio o ha fattori di rischio moderati deve stare sotto i 115 mg/dl; chi ha alti fattori di rischio o ha già avuto un evento cardiovascolare deve stare sotto i 100; chi ha livelli di rischio altissimi (e questi solo il 20% sono adeguatamente trattati, mentre il 31% non sa nemmeno di essere a rischio) dovrebbero stare al di sotto dei 70 mg/dl)".

Per questa sorta di ignoranza del proprio stato di salute e dei fattori di rischio, la Fondazione per il Tuo cuore Onlus di ANMCO ha dato il via anche nel 2017 al 'Truck Tour Banca del Cuore', che con un Jumbo Truck appositamente allestito farà tappa nelle piazze di 30 città Italiane, offrendo ai cittadini uno screening di prevenzione cardiovascolare gratuito.

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News