Farmindustria, in sviluppo 850 farmaci per le donne

Farmaci | Redazione DottNet | 07/03/2017 14:07

Nel settore la ricerca e sviluppo è rosa per il 50% degli addetti

Sono 850 a livello internazionale i farmaci oggi in sviluppo per le malattie che maggiormente colpiscono le donne. E' il dato evidenziato da Farmindustria in occasione del convegno 'Chi l'ha detto che donne e uomini sono uguali? Pari opportunità nella differenza', un focus in vista della Festa delle donne dell'8 marzo proprio per approfondire il loro ruolo nella società e nelle imprese.


    Fondamentale, sottolineano gli esperti, è la risposta delle imprese del farmaco e della ricerca farmaceutica per mettere a punto farmaci sempre più mirati anche se, sottolineano, è comunque necessario insistere su una ricerca e sviluppo sempre più "rosa". Gli850 farmaci in sviluppo 'a misura di donna' rappresentano però un grande risultato, da accostare a quello più generale dei 7 mila medicinali in sviluppo a livello internazionale per molte patologie, tra cui tumori (1.813), malattie neurologiche (1.329), immunologiche (1.120) e cardiovascolari (599).


    Donne che, nell'industria farmaceutica 'tricolore', occupano un posto di rilievo superando il 50% degli addetti alla ricerca e sviluppo; sono, inoltre, il 43% del totale degli addetti, per il 90% laureate e diplomate. In un caso su tre, poi, una donna occupa il posto di dirigente. E le aziende del farmaco, secondo i dati di Farmindustria, che hanno adottato politiche di welfare sono circa il 70% del totale, rispetto al 43% degli altri settori. 

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News