Dolore alle ginocchia: corsa o riposo?

Medicina dello sport | Anna Daniela Cohen | 14/03/2017 15:15

Uno studio mostra la differente espressione di molecole legate all’infiammazione durante la corsa e a riposo.

Come esperti in medicina naturale, siamo spesso chiamati a dare consigli sullo stile di vita, basandoci non solo sul buon senso ma anche sulle informazioni scientifiche corrette. Ecco perché ho trovato molto interessante leggere sullo European Journal of Applied Physiology la pubblicazione di uno studio effettuato alla Brigham Young University pochi mesi fa in merito alle condizioni delle ginocchia durante lo sforzo fisico. Molti pensano che chi ha dolori, magari legati ad artrite e/o osteoporosi, dovrebbe evitare di caricare con troppo movimento le proprie giunture.

Invece, come suggerivano gli antichi, è vero proprio il contrario!

É stato infatti dimostrato con questo studio, effettuato su 15 corridori sotto i 30 anni di età, che mezz’ora di corsa al giorno migliora le condizioni delle ginocchia. I reclutati sono stati sottoposti a un prelievo di sangue e di liquido sinoviale, quel liquido che serve a lubrificare lo scorrimento delle cartilagini. Lo si è fatto solo col ginocchio destro e si è chiesto loro di rimanere seduti per mezz’ora. Poi, ripetuta la fase dei prelievi di sangue e liquido sinoviale, i 15 soggetti hanno effettuato una corsa di 30 minuti su un tapis roulant alla velocità che ognuno riteneva preferibile. Al terzo e ultimo prelievo, però, soltanto in 6 casi su 15 si è riusciti a estrarre il liquido sinoviale, per difficoltà oggettive e/o personali.

Ad ogni modo le analisi, effettuate con lo scopo di ricercare molecole legate all’infiammazione, hanno mostrato una riduzione dei livelli della proteina oligomerica della matrice cartilaginea (Comp) nel liquido sinoviale, solitamente elevati in chi ha ginocchia deboli e malate.

Dopo essere stati seduti per mezz’ora i livelli della proteina invece risultavano leggermente sollevati.

Risulta quindi provato che la proteina Comp aumenta nel sangue ma si abbassa nel liquido sinoviale proprio quando si corre, come se le ginocchia spingessero per l’espulsione di questa sostanza pericolosa. Gli autori della ricerca affermando così che, per quanto siano risultati preliminari, è possibile sostenere che correre circa per mezz’ora ogni giorno migliori le condizioni delle ginocchia al contrario di quanto non avvenga restando fermi, seduti a riposo.

 

 

“Contenuto a carattere medico o sanitario proveniente da una esperienza personale dell’utente”

 

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News