Con meno smog in città 5 mesi di vita in più, studio USA

Pneumologia | Redazione DottNet | 03/02/2009 11:49

Un taglio netto allo smog nelle città può regalare ai suoi abitanti almeno cinque mesi di vita in più. Lo hanno scoperto, prendendo come esempio alcune metropoli americane dove già da qualche decennio sono stati adottati provvedimenti contro l'inquinamento, i ricercatori della Brigham Young University e della Harvard School of Public Health (Usa), che ne parlano sul 'New England Journal of Medicine'.

Lo studio ha preso in considerazione il livello di smog e l'aspettativa di vita di 51 città fra il 1980 e il 2000. Utilizzando sofisticati modelli statistici, è stato rilevato che gli abitanti, alle soglie del ventunesimo secolo, vivevano 2,72 anni in più rispetto a 20 anni prima. E il 15% di questo 'guadagno' è dovuto alla diminuzione dell'inquinamento, causa di malattia polmonari e cardiovascolari. Parallelamente, in Gran Bretagna è stato stimato che lo smog sta riducendo l'aspettativa di vita della popolazione di otto mesi in media, nonostante i miglioramenti raggiunti nel periodo recente. Limitare ancora di più le emissioni potrebbe aiutare a dimezzare questo valore, fanno notare gli esperti. Le analisi statunitensi si sono concentrate in particolare su Pm 2.5, misurando dunque i livelli di particelle inquinanti con un diametro pari a un ventesimo rispetto a quello di un capello. Queste possono viaggiare facilmente verso i polmoni e sono state collegate ad asma e malattie cardiache. I ricercatori hanno evidenziato che, per ogni diminuzione di 10 microgrammi per metro cubo di aria di Pm 2,5, le persone guadagnano sette mesi di vita. E in alcune città come Pittsburgh e Buffalo, il calo di inquinamento è stato pari a 14 microgrammi per metro cubo d'aria. In Europa queste valutazioni non sono ancora possibili perché i dati sono stati raccolti solo da poco, ma gli sforzi profusi in questi ultimi anni si pensa possano portare benefici a breve.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato