Autismo: forse legato alla depressione gravidanza, non ai farmaci

Neurologia | Redazione DottNet | 18/04/2017 14:34

Il risultato deriva da studi risultati però discordanti: è un problema per 15% delle future mamme

Il presunto legame tra l'uso di antidepressivi in gravidanza e autismo potrebbe essere dovuto in realtà più alla depressione materna che all'esposizione ai farmaci. Lo suggerisce una revisione degli studi in materia pubblicata dalla rivista Jama Pediatrics.    Fino al 15% delle future mamme, scrivono i ricercatori del Bicetre University Hospital di Le Kremlin-Bicetre, in Francia, soffre di depressione, che se non trattata può avere delle forti influenze sull'esito della gravidanza, con un aumento del rischio di complicanze.

Nello studio sono stati esaminati i risultati di 10 ricerche sul tema, su centinaia di migliaia di pazienti. In alcuni casi è stato trovato un aumento del rischio, anche dell'81%, mentre altre ricerche non hanno trovato un eccesso di casi di autismo. "In base alla nostra analisi - concludono gli autori - c'è una associazione significativa tra i disturbi dello spettro autistico e l'uso prenatale degli antidepressivi. Tuttavia l'associazione sembra più forte per l'esposizione prima della gravidanza che durante i vari trimestri. Inoltre l'associazione risulta più debole se si tiene conto delle precedenti malattie mentali delle mamme. Il rischio maggiore potrebbe essere dovuto quindi alla depressione materna o ad altri problemi psichiatrici più che ai farmaci".

 

 

fonte: ansa

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News