Nasce con una lesione cerebrale, maxi risarcimento dall'ospedale

Medlex | Redazione DottNet | 04/05/2017 18:58

San Pietro-Fatebenefratelli: vicini alla famiglia. Presto lo scadenzamento dei pagamenti

Maxi risarcimento di circa 3 milioni di euro dall'ospedale romano San Pietro-Fatebenefratelli per un presunto caso di malasanità. A renderlo noto una società di tutoring per le vittime di malasanità. "Il caso - spiegano in una nota - istruito nel 2009, su cui si è pronunciato in primo grado il Tribunale Civile di Roma, concerne la vicenda di un neonato rimasto gravemente lesionato (paralisi cerebrale) subito dopo il parto in seguito a una mancata trasfusione". I danni patiti dal minore, che oggi ha 15 anni, sono gravissimi - prosegue la nota - paralisi celebrale infantile, ritardi neuro-cognitivi, distonia, sindromeatetosica; il bambino inoltre è ipovedente e affetto da grave ipoacusia.  

Il team legale che assiste la famiglia, insieme alla società di tutoring, "è stato costretto a precettare il nosocomio Ospedale San Pietro-Fatebenefratelli in vista di quella che sarà l'azione dirimente della vicenda: il pignoramento - continua il comunicato. Tutto ciò dovuto al fatto che l'ente non intende onorare il risarcimento spettante alla famiglia".     Dalla direzione amministrativa dell'ospedale, interpellata sulla vicenda, sottolineano: "Siamo vicini alla famiglia e al bambino per quello che è successo. Fermo restando il giudizio d'appello pendente, si chiamerà a breve la controparte per definire uno scadenziamento dei pagamenti". 

 

 

fonte: ansa

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News