Psoriasi: colpiti quasi 400mila bimbi, occhio a gola

Dermatologia | Redazione DottNet | 05/05/2017 14:14

Farigiti ricorrenti possono essere un indicatore di possibile sviluppo della malattia

Sono tra i 300mila e i 400mila i bambini con psoriasi in Italia, anche se le forme severe per fortuna sono poche. Una spia importante, una correlazione da non trascurare, riguarda i problemi alla gola.     Farigiti ricorrenti, causate dallo streptococco betaemolitico di tipo a, possono essere un indicatore di possibile sviluppo della malattia (ma vale anche il contrario) in bambini che hanno già una predisposizione genetica. Si può rilevarne la presenza con un semplice tampone e una terapia antibiotica corretta può aiutare.    A evidenziarlo e' Steven Nistico', professore di Dermatologia all'Universita' di Tor Vergata e Professore Associato di Dermatologia presso il Dipartimento di Scienze della Salute della'Università "Magna Graecia" di Catanzaro al convegno Sidemast (Società Italiana di Dermatologia medica, chirurgica, estetica e delle Malattie Sessualmente Trasmesse) a Sorrento.   

"La forma di psoriasi più frequente nei bambini è legata alla malattia infettiva della gola - spiega Nistico' - In chi soffre di streptococco betaemolitico di tipo a, quindi ha delle faringiti ricorrenti, questo batterio libera delle tossine che a livello cutaneo esacerbano un forma di psoriasi che si chiama a gocce, guotata, una forma molto diffusa ma con lesioni molto sottili. Nei bambini conta il 70-75%. Qualche volta paradossalmente e' più improntate andare a curare la faringite, con la terapia antibiotica corretta, piuttosto che andare utilizzare farmaci topici come le creme". 

 

 

fonte: sidemast

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News