Calano i furti di farmaci

Farmaci | Redazione DottNet | 19/05/2017 15:14

Ottantamila confezioni in sei mesi. Aifa, nel secondo semestre 2013 picco di 800mila pezzi rubati

Diminuiscono, in tre anni, i furti di farmaci così come gli assalti ai tir che li trasportano. Il numero di confezioni trafugate passa dal picco del secondo semestre 2013, quando furono rubati poco meno di 800mila pezzi, alle 80mila circa della seconda metà del 2016. E' quanto illustra la pubblicazione "I furti di Farmaci: le rilevazioni dal 2013 a oggi", pubblicato sul portale dell'Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa).     Calano anche i furti di medicinali ai danni di magazzini ospedalieri. Nel 2014 gli ospedali italiani hanno subito 37 furti di farmaci (cifra record in sei anni di rilevazioni), nel 2015 soltanto uno e nel 2016 sette.

"I furti negli ospedali italiani - si legge nel rapporto - hanno subito una regressione significativa grazie alle indagini e alla predisposizione di strumenti web che hanno permesso di bloccare i canali di riciclaggio e i canali illeciti". Diminuiscono inoltre gli assalti ai Tir: il picco era stato nel 2013, quando i furti di farmaci arrivano a rappresentare il 20% di tutti i furti subiti in Italia dal settore del trasporto; nel 2014 erano calati al 14% e nel 2015 al 3%, valore vicino alle medie europee. Merito, secondo Aifa, delle indagini messe in campo dalle autorità e in particolare all'Operazione Vulcano "che ha chiuso i principali canali di riciclaggio dei farmaci rubati". Ha infatti consentito di sgominare l'organizzazione criminale che era all'origine di gran parte dei furti registrati negli ospedali tra 2013 e 2014.

 

 

fonte: aifa

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News