Pronto il mappamondo del metabolismo

Redazione DottNet | 01/08/2008 10:39

metabolismo

Dimmi cosa bolle nella 'caldaia' del tuo corpo e ti dirò da dove vieni e di quali malattie sei a rischio. Ora si può grazie al primo 'mappamondo' del metabolismo (l'insieme delle reazioni biochimiche con cui funziona il nostro corpo). Per differenze in dieta, Dna, ambiente, ogni popolo ha il suo.

Lo rivela lo studio diretto da Jeremy Nicholson dell'Imperial College di Londra. Le mappe del metabolismo dei popoli saranno utili per scovare i fattori di rischio per molte malattie, diversi nelle varie regioni del mondo. Pubblicato sulla rivista Nature, lo studio ha coinvolto in tutto il mondo 4630 persone, 17 popolazioni di individui tra 40 e 59 anni in Cina, Giappone, Gran Bretagna ed USA. E' emersa anche l'esistenza di differenze geografiche del metabolismo tra individui di una stessa popolazione che abitano lontano tra loro, come persone del Nord e Sud della Cina, o Americani del Texas e di New York. Dopo genomica (ricerca sul Dna) e proteomica (sull'assetto proteico completo di ogni individuo), l'ultima frontiera in campo biomedico è rappresentata dalla 'metabonomica': tracciare, probabilmente con un semplice test delle urine, la 'carta d'identità' metabolica di ciascuno, per personalizzare al massimo diagnosi e terapie. Infatti a seconda del proprio metabolismo - con cui si intende per esempio la capacità di assimilare cibi o principi attivi di farmaci, di purificarsi dalle tossine e di rispondere alle sollecitazioni dell'ambiente esterno - ognuno reagisce diversamente ai farmaci ed è più o meno esposto a malattie. Gli esperti hanno messo nero su bianco le differenze metaboliche dei vari popoli esaminati utilizzando un dettagliato esame delle urine e trovato carte d'identità metaboliche diverse non solo di paese in paese ma anche, nei paesi grossi, tra regioni interne tra loro distanti. ''Abbiamo scoperto per esempio - scrivono gli autori su Nature - che il 'metabonoma' di individui dell'Asia orientale e' molto diverso da quello di occidentali. La composizione metabolica dei campioni esaminati, cioè, risulta caratteristica di ogni regione e ciò di certo dipende da differenze ambientali, abitudini alimentari dissimili, diversa predisposizione a certe malattie. Queste informazioni, concludono, saranno utilissime a comprendere la distribuzione geografica di malattie e fattori di rischio.