Prezzi cannabis, incontro al ministero della Salute

Farmacia | Redazione DottNet | 13/06/2017 12:30

Convocate tutte le sigle in rappresentanza dei farmacisti

E’ in programma per oggi, a partire dalle 16, l’incontro tra ministero della Salute e farmacisti sul decreto che ha inserito la cannabis nella Tariffa nazionale. A fissarlo la convocazione diramata venerdì in serata dal dicastero alle sette organizzazioni – Fofi, Federfarma, Asfi, Assofarm, Farmacie Unite, Sifap e Utifar – che poche ore prima avevano chiesto un confronto al ministro Lorenzin. Sul tappeto, ovviamente, il prezzo al pubblico fissato dal decreto – 9 euro al grammo – che per i farmacisti rischia di rendere insostenibile l’allestimento di preparazioni magistrali a base di questa sostanza. Ne patirebbero, avevano ricordato le sette organizzazioni in un comunicato congiunto, «i tanti pazienti che non trovano nel farmaco di produzione industriale una risposta terapeutica adeguata alle loro particolari necessità».

«Il prezzo fissato dal decreto» ribadisce a Filodiretto il presidente dell’Utifar, Eugenio Leopardi «non corrisponde alla realtà delle cose e mette in difficoltà le farmacie». In più, prosegue, «andrà messa sul tavolo la questione di un onorario professionale che rimane fermo alle cifre del ’93. Di fatto, si sta penalizzando un’attività particolarmente qualificante della professione». Poco importa, poi, che le rivendicazioni sulla Tariffa nazionale possano apparire di “retroguardia” quando tutte le altre professioni hanno dovuto rinunciare negli anni a onorari minimi e tabellari in nome della concorrenza: «Chiediamo soltanto chiarezza» è la replica di Leopardi «se per il Ministero la Tariffa nazionale è superata, allora sia detto chiaramente che il prezzo è libero». Difficile che il confronto possa essere esaurito nel giro di un unico incontro.

 

 

fonte: federfarma

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News