Piemonte, protesi stampata in 3D per l'aneurisma dell'aorta

Cardiologia | Redazione DottNet | 21/06/2017 13:48

L'intervento è stato eseguito su un paziente di 79 anni senza ricorrere all'apertura del torace

L'ospedale Mauriziano di Torino ha impiantato una endoprotesi stampata in 3D per l'aneurisma dell'arco dell'aorta. L'intervento è stato eseguito su un paziente di 79 anni, senza ricorrere all'apertura del torace, alla circolazione extra-corporea e all'ipotermia profonda.    La nuova protesi, prodotta dall'azienda Bolton di Barcellona, costruita su misura del paziente dopo complesse misurazioni, è stata impiantata da una équipe composta da chirurghi vascolari, cardiologi emodinamisti, cardiochirurgi e anestesisti cardio-vascolari. L'eccezionale intervento ha permesso di evitare il raffreddamento del paziente a 16 gradi e l'arresto della circolazione per 30-40 minuti, passo finora necessario per consentire il reimpianto delle arterie che portano il sangue al cervello dopo avere sostituito il tratto di aorta malato.    La protesi di nuova concezione è stata invece inserita in modo non invasivo attraverso una arteria periferica della gamba e due piccoli accessi chirurgici a livello del collo.    La preparazione all'intervento ha richiesto un training del chirurgo vascolare coordinatore dell'equipe, Michelangelo Ferri, presso la sede dell'azienda a Barcellona. L'anestesista, Marco Comis, ha seguito un training fra l'altro partecipando all'impianto di una di queste protesi a Parigi.    Il paziente è stato trasferito in un reparto di degenza ordinaria già nella prima giornata post-operatoria, potendo riprendere rapidamente tutte le normali attività.

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News