Melazzini (Aifa), Agenzia del farmaco più forte con dati certi

Aifa | Redazione DottNet | 21/06/2017 14:09

Passo avanti con la fattura elettronica che partirà dal 1 gennaio 2018

"Una Agenzia italiana del farmaco più forte è in realtà già partita, ma per renderla ancora migliore ci vuole la certezza del dato". Lo ha sottolineato il direttore generale dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa), Mario Melazzini, a margine dell'assemblea pubblica di Farmindustria. Fondamentale, ha rilevato Melazzini anche in relazione alle parole del ministro della Salute che ha appunto auspicato un'Aifa "più forte", "è avere dunque dati certi sulla distribuzione, il consumo dei farmaci e il monitoraggio della spesa farmaceutica; ciò per calcolare esattamente - ha spiegato - quando c'è il superamento del tetto di spesa e, di conseguenza, il meccanismo del recupero col Pay-Back da parte delle aziende".

Una svolta, ha quindi affermato Melazzini, si avrà "dal 1 gennaio 2018 quando arriverà la fattura elettronica con il codice di autorizzazione all'immissione in commercio. In questo modo - ha chiarito - avremo infatti il calcolo preciso dello sfondamento del tetto di spesa ed il calcolo esatto del Pay-Back da pagare". Riferendosi poi ai nuovi farmaci in sviluppo, Melazzini ha annunciato come siano vari i prodotti innovativi in arrivo: "Ci saranno nuovi antivirali, antitumorali e terapie avanzate che sconvolgeranno positivamente la vita dei pazienti, ma le istituzioni - ha concluso - sono chiamate anche ad essere realiste rispetto al nodo della sostenibilità della spesa".

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News