Fedeli, proroga per invio dati scuole specializzazione

Professione | Redazione DottNet | 28/06/2017 21:31

La ministra ha anche firmato il decreto per le prove di ammissione ai corsi di laurea

Il termine per l'invio dei dati per l'accreditamento delle scuole di specializzazione in medicina slitta di dieci giorni, ed è fissato al 10 luglio. Lo ha annunciato la ministra dell'Istruzione Valeria Fedeli rispondendo al question time alla Camera, che ha precisato che la proroga è stata chiesta dalla Conferenza dei Rettori. "Proprio stamattina - ha spiegato Fedeli - mi è stata richiesta una proroga da parte della Crui, che verrà accordata al 10 luglio, termine ultimo per far sì che il sistema sia in campo già al prossimo bando". Nell'interrogazione il deputato di Democrazia Solidale Gian Luigi Gigli aveva affermato che i tempi per l'invio dei dati, che servono a certificare la qualità delle strutture che ospitano le scuole di specializzazione, sono in realtà troppo brevi.

"Per agevolare l'invio dei dati da parte degli atenei è stata implementata una banca dati - ha precisato Fedeli - ed è stato dato un lasso di tempo ritenuto congruo. Il cronoprogramma è stato condiviso con tutti gli attori coinvolti, ed è stato assicurato massimo impegno per attenersi ai tempi previsti". Il nuovo sistema di accreditamento, ha ricordato la ministra, è stato varato il 10 maggio scorso, prevedono nuovi parametri più rigorosi per le scuole di specializzazione, che verranno valutate dall'Agenzia Nazionale per la Valutazione del Sistema Universitario (Anvur) e dall'Agenzia Nazionale per la Valutazione dei Servizi Sanitari Regionali (Agenas), oltre che dall'Osservatorio Nazionale della Formazione Specialistica.

Intanto Valeria Fedeli, ha anche firmato i decreti (clicca qui per scaricare il documento completo) che definiscono i contenuti e le modalità di svolgimento delle prove di ammissione ai corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico ad accesso programmato a livello nazionale per l’anno accademico 2017/2018: Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi dentaria, Medicina Veterinaria, Architettura, Professioni sanitarie, Medicina in lingua inglese e Scienze della Formazione Primaria. I candidati che intendo partecipare alle prove di accesso potranno iscriversi alle provedal 3 al 25 luglio esclusivamente on line sul portale www.universitaly.it.
 
E l’anno accademico 2017/2018 lascia un po' di amaro in bocca: per Medicina 9mila e 100 i posti quest’anno, 124 in meno rispetto al 2016. Perché è su questa facoltà che si gioca una partita con pochissimi ammessi e tanti delusi. Lo scorso anno, i posti disponibili furono 9.224 (per oltre 65mila domande) anche se il Miur precisa che il decreto pubblicato è ancora “provvisorio”. Inalterate le possibilità di successo per chi vuole vestire il camice bianco dell’Odontoiatra, con 908 posti in totale in tutta Italia, e da veterinario, con 655 posti. Lo stesso numero dell’anno precedente.. 
 
Medicina e Odontoiatria. La prova di ammissione ai corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia e in Odontoiatria e Protesi dentaria è unica per entrambi i corsi ed è di contenuto identico in tutte le sedi in cui si svolge. Sono previsti, come lo scorso anno, 60 quesiti a risposta multipla: 2 di cultura generale, 20 di ragionamento logico, 18 di biologia, 12 di chimica, 8 di fisica e matematica.
La prova di ammissione si svolgerà il 5 settembre prossimo e avrà inizio alle ore 11.00. Per il suo svolgimento sarà assegnato un tempo di 100 minuti. I posti disponibili sono, ad oggi, 9.100 per Medicina e Chirurgia e 908 per Odontoiatria.

Medicina Veterinaria. Anche in questo caso sono previsti 60 quesiti a riposta multipla: 2 di cultura generale, 20 di ragionamento logico, 16 di biologia, 16 di chimica, 6 di fisica e matematica. La prova di ammissione è in calendario il prossimo 6 settembre, avrà inizio alle ore 11.00 e per il suo svolgimento sarà assegnato un tempo di 100 minuti. I posti ad oggi disponibili sono 655.
 
Per Medicina e Odontoiatria, Veterinaria e architettura le graduatorie nazionali saranno pubblicate il 3 ottobre 2017
 
Professioni sanitarie. La prova di ammissione è predisposta da ciascuna Università ed è identica per l'accesso a tutte le tipologie dei corsi attivati presso il medesimo ateneo. Si svolgerà il 13 settembre alle ore 11.00 con 100 minuti a disposizione per i candidati.

Medicina e Chirurgia in lingua inglese . La prova di ammissione si terrà il 14 settembre, ha lo stesso contenuto per tutte le sedi di prova e prevede la soluzione di 60 quesiti a risposta multipla: 2 di cultura generale, 20 di ragionamento logico, 18 di biologia, 12 di chimica e 8 di matematica e fisica. Le iscrizioni alla prova potranno essere effettuate dal 3 luglio e fino alle ore 15.00 (GMT +1) del 25 luglio 2017 sempre sul portale www.universitaly.it.

Gli Atenei italiani interessati quest’anno dalla prova sono quelli di Bari, Milano, Bologna, Pavia, Roma (La Sapienza e Tor Vergata), Napoli (Federico II e Luigi Vanvitelli), Siena e Torino. Sono 17 le sedi estere coinvolte: Arabia Saudita, Argentina, Brasile, Cina, Cipro, Emirati Arabi Uniti, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Israele, India, Polonia, Portogallo, Qatar, Spagna, USA. I posti ad oggi disponibili sono 501. L’11 ottobre verrà pubblicata la graduatoria nazionale di merito nominativa.
 
Il calendario delle prove: 


Medicina e Chirurgia Odontoiatria e Protesi Dentaria
5 settembre 2017


Medicina Veterinaria
6 settembre 2017

Corsi di laurea delle Professioni sanitarie

13 settembre 2017

Medicina e Chirurgia in lingua inglese

14 settembre 2017

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News