Con l'esame delle urine si potrà scoprire il cancro alla prostata

Redazione DottNet | 11/02/2009 15:31

Con un semplice esame delle urine si potrà diagnosticare e prevedere la prognosi del cancro alla prostata.

 Infatti è stato scoperto il primo marcatore di questa neoplasia presente nelle urine: si tratta della proteina 'sarcosina', la cui concentrazione cresce, peraltro, al crescere dell'aggressività del tumore, per cui potrebbe essere indicativa della prognosi di ciascun paziente. Resa nota sulla rivista Nature, la scoperta è merito dell'equipe di Arul Chinnaiyan della University of Michigan E non è tutto, la sarcosina potrebbe pure divenire un nuovo bersaglio terapeutico, infatti gli scienziati hanno dimostrato che aggiungendo sarcosina a cellule benigne queste diventano maligne e capaci di formare metastasi. Al contrario, bloccando la sarcosina in cellule di tumore, ciò ferma la loro invasività. ''Questo ci dice, fuor di dubbio, che la sarcosina è coinvolta nei processi biologici del cancro - ha detto Chinnaiyan - i risultati suggeriscono che farmaci anti-sarcosina potrebbero risultare utili per trattare questo tumore''.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato