Concorso farmacie, assegnate 17 sedi a Bolzano

Farmacia | Redazione DottNet | 04/07/2017 20:59

Tre vincitori del bando non hanno preso parte alla scelta delle sedi nel Comune di Bressanone (S. Andrea), Lana (Foiana) ed Aurina (Cadipietra)

La Giunta provinciale di Bolzano ha assegnato 17 della 20 sedi di farmacie al centro del bando straordinario, nel quadro del decreto di liberalizzazione approvato dal  Governo Monti.

Dopo lo svolgimento del procedimento di valutazione da parte di una commissione e l’approvazione della graduatoria da parte della Giunta provinciale, nel mese di maggio sono stati interpellati i vincitori del bando in merito alla scelta delle sedi prescelte. Tutti i vincitori del concorso hanno accettato le sedi loro assegnate  ed ora hanno un anno i tempo per avviare l’attività. Le nuove farmacie apriranno nei seguenti Comuni: Bolzano (6), Bressanone, Brunico, Appiano, Caldaro, Castelbello di Ciardes, Laives, Merano (2), Renon, Sarentino e Silandro.

Dato che tre vincitori del bando non hanno preso parte alla scelta delle sedi rispettivamente nel Comune di Bressanone (S. Andrea), Lana (Foiana) ed Aurina (Cadipietra) tali sedi non sono state assegnate. “Queste tre – spiega la Giunta provinciaòe in una nota -, unitamente a quelle che eventualmente non verranno aperte entro la scadenza dei dodici mesi, saranno assegnate in un secondo procedimento di scelta in base alla graduatoria emersa dal concorso. Per ulteriori farmacie che dovessero rendersi disponibili sino a nuova assegnazione verranno creati i presupposti legislativi per una soluzione transitoria mediante una legge omnibus”.

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News