Impianti di mandibola artificiale: anche gli ingegneri nella equipe

Otorinolaringoiatria | Redazione DottNet | 12/07/2017 17:38

I pazienti erano affetti da tumore del tratto testa-collo, per il quale più della metà della mandibola era stata asportata

Chirurghi, ingegneri biomeccanici e odontoiatri: è l'equipe specialistica che ha eseguito negli ultimi giorni due impianti di mandibola artificiale in titanio grazie alla ricostruzione dell'osso in 3D. Gli interventi sono avvenuti nella sala operatoria dell'ospedale Santo Stefano di Prato. I pazienti sono un uomo e una donna tra i sessanta e i settanta anni, entrambi affetti da tumore del tratto testa-collo, per il quale più della metà della mandibola era stata asportata.

Dopo l'impianto della mandibola i pazienti hanno recuperato la simmetria del volto e adesso sono in grado di mangiare e deglutire normalmente senza la necessità di ausili recuperando anche una migliore qualità di vita. La protesi di mandibola è in titanio, un materiale compatibile con il corpo umano che riduce la possibilità di rigetto. La mandibola artificiale è stata realizzata con la tecnica virtuale 3D da un gruppo di ingegneri esperti in ricostruzione di un'azienda piemontese. Attraverso lo studio al computer delle immagini dello scheletro facciale del paziente, è stato possibile elaborare un modello personalizzato e quindi ricostruire la nuova mandibola.

L'equipe di otorinolaringoiatria, diretta dal dottor Antonio Sarno è stata impegnata per ogni intervento quattro ore. Prima è stata impiantata la mandibola in titanio e dopo un lungo lavoro sul modello computerizzato, gli odontoiatri hanno potuto inserire i supporti per i denti artificiali in modo da ripristinare la funzione masticatoria.

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News