Al via nuovo progetto 'Psocare'

Redazione DottNet | 17/02/2009 14:38

aifa psoriasi

Riparte il 'nuovo' progetto Psocare, il programma di ricerca sulla psoriasi promosso dall'Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) e condotto in collaborazione con le società scientifiche dermatologiche e associazioni dei pazienti, già sviluppato per tre anni, ora 'prorogato'.

La prima riunione si è tenuta il 3 febbraio. Alberto Giannetti, docente di dermatologia e coordinatore del progetto, nel corso della presentazione del primo documento di consenso scritto dai maggiori esperti della dermatologia italiana e pubblicato su 'Dermatologic Therapy', ha spiegato che, dopo il primo incontro del 3 febbraio con dermatologi e rappresentanti dei pazienti, ci sarà un successivo incontro con le aziende farmaceutiche, coinvolte nel progetto che ha tra i suoi obiettivi l'utilizzo e la valutazione dei farmaci biologici nella cura della malattia. Successivamente sarà varato il nuovo programma che terrà conto anche delle difficoltà incontrate nei primi tre anni di lavoro. A partire dalle forti differenze nella distribuzione dei medicinali innovativi, a livello regionale, nei diversi centri di riferimento su territorio nazionale.
"E' una della criticità - ha spiegato l'esperto - da valutare". E tra le novità ci potrebbe essere anche una particolare attenzione all'uso dei nuovi farmaci in età pediatrica, dopo gli esiti positivi di alcuni studi. Per Giannetti è fondamentale che si continui l'esperienza di 'Psocare' per studiare gli effetti dei farmaci biologici - i cui risultati sono stati molto buoni fino ad oggi - su lungo periodo. "Si tratta di terapie molto efficaci - ha concluso l'esperto - che, però, hanno poca storia alle spalle. Per questo vanno seguiti e studiati".