Vaccini: in Puglia il certificato si può chiedere in farmacia. E' boom

Farmacia | Redazione DottNet | 06/09/2017 18:40

Lo prevede l'intesa siglata da Federfarma con la Regione

In Puglia il certificato sull'assolvimento dell'obbligo vaccinale dei bambini fino ai 6 anni, necessario all'iscrizione a scuola, potrà essere chiesto dai genitori semplicemente andando in farmacia. Presentando la tessera sanitaria del bambino, il farmacista, dopo aver consultato il portale online regionale dell'anagrafe vaccinale, stamperà il certificato. Lo prevede l'intesa raggiunta dalla Regione e Federfarma (e in vigore dal 4 settembre), per semplificare gli adempimenti burocratici richiesti alle famiglie dalla legge sui vaccini.

Una volta registratosi, il farmacista dovrà fare la scansione della tessera sanitaria del minore o digitare il suo codice fiscale. Se la piattaforma conferma l'assolvimento degli obblighi vaccinali, si stamperà il certificato. In caso contrario, il farmacista inviterà la famiglia a rivolgersi all'Asl per verifiche o prenotare la vaccinazione. L'intesa siglata da Federfarma con la regione Puglia promette ai titolari di farmacia una remunerazione specifica per il nuovo servizio. Inoltre, "per venerdì prossimo - annuncia Vito Novielli, presidente di Federfarma Puglia - è in programma la seduta della Commissione regionale sulla farmacia dei servizi, che dovrà varare il progetto per lo screening in farmacia del tumore al colon-retto".

L'accordo tra Federfarma e Regione Puglia è operativo da appena due giorni e già sono stati richiesti e rilasciati dalle farmacie pugliesi - che offrono questo servizio in maniera gratuita - ben 15.529 certificati. Un numero destinato a salire. Lo rende noto un comunicato di Federfarma. Crescono anche le prenotazioni delle visite specialistiche tramite le farmacie al Cup del Policlinico che in provincia di Bari superano il migliaio di richieste in un solo mese. Dal 1 agosto è anche possibile pagare il relativo ticket. Si registra altresì - è detto nella nota - un incremento delle richieste di altri servizi a disposizione del cittadino, come quelli relativi alla iniziativa FarmaciaEstate con particolare riferimento alla misurazione pressoria (più 15%) e alla consegna di medicinali a domicilio (più 30%) nella sola area metropolitana barese.

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News