Ustekinumab riduce i sintomi e le lesioni cutanee dell'artrite psoriasica

Dermatologia | Redazione DottNet | 17/02/2009 14:48

Ustekinumab riduce i sintomi dell’artrite psoriasica e diminuisce le lesioni cutanee rispetto a placebo, secondo i risultati di uno studio pubblicato su Lancet.

Alice Gottlieb, MD del Dipartimento di Dermatologia del Tufts Medical Center di Boston, ed i suoi colleghi hanno condotto la fase 2 di uno studio randomizzato, controllato che ha coinvolto 146 pazienti con artrite psoriasica (PA) provenienti da 24 zone d’Europa e Nord America.
I pazienti con PA attiva sono stati randomizzati a ricevere ustekinumab (90 o 63mg) ogni settimana per 4 settimane (settimane 0-3) seguito da placebo alla settimana 12 e 16 (n=76; gruppo 1) o placebo (settimane 0 e 3) e ustekinumab (63mg) alle settimane 12 e 16 (n=70; gruppo 2). Le prime 12 settimane di studio sono state placebo controllate. L’endpoint primario è stato un miglioramento, osservato in molti pazienti, della risposta clinica del 20% rispetto ai valori base secondo le “American College of Rheumatology (ACR20) core set measures”(ACR20) . Alla settimana 12, il 42% dei pazienti nel gruppo 1 ha ottenuto ACR20 rispetto al 14% dei pazienti nel gruppo 2. Di 124 pazienti affetti da psoriasi su un’area pari al 3% della superficie corporea, 33/63 (52%) nel gruppo 1 e 3/55 (5%) nel gruppo 2 hanno ottenuto un miglioramento pari o maggiore del 75% nell’area affetta da psoriasi alla settimana 12. Durante la fase placebo-controllata (settimane 0-12), eventi avversi si sono manifestati in 46 pazienti (61%) del gruppo 1 e in 44 (63%) del gruppo 2; seri eventi avversi sono stati registrati in 3 (4%) dei pazienti del gruppo 2 ed in nessun paziente del gruppo 1.
“I nostri risultati mostrano che ustekinumab è efficace e sicuro per il trattamento dell’artrite psoriasica attiva” hanno affermato gli autori dello studio. “Il nostro studio è uno dei primi a suggerire il ruolo di interleukina-12/citochine 23 P40 nella patofisiologia di questo disordine. Studi più ampi e a più lungo termine sono comunque necessari per definire ulteriormente l’efficacia e la sicurezza di ustekinumab nel trattamento dell’artrite psoriasica”.
Per saperne di più
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato