Vaccini: microbiologi a congresso, è da criminale non vaccinare

Infettivologia | Redazione DottNet | 13/09/2017 13:56

Riuniti a Stresa. Aumenta virus morbillo, 90% casi in 7 regioni

"E' davvero criminale non fare vaccinare i propri figli e tutti i soggetti a rischio di insorgenza di gravi complicazioni": così Pierangelo Clerici, presidente dell'Associazione Microbiologici Clinici (Amcli) nel presentare i lavori del 20/o Congresso della Società Italiana di Virologia Clinica (Escv), da oggi al 16 settembre a Stresa, sul lago Maggiore. Tra i rischi più evidenti quelli che provengono dal morbillo. In Italia - rimarca Clerici - dal 1 gennaio al 3 settembre di quest'anno sono stati segnalati 4.444 di cui 3 decessi. Quasi tutte le Regioni (18 su 21) hanno registrato casi, ma il 90% proviene da 7 regioni: Piemonte, Lazio, Lombardia, Toscana, Abruzzo, Veneto e Sicilia.

Per circa il 50% dei pazienti è stato necessario il ricovero. Una fotografia questa che sarà tra i focus dei lavori congressuali. "L'eliminazione della trasmissione endemica del virus può essere raggiunta solo esclusivamente con coperture vaccinali di almeno il 95% - aggiunge Clerici - Per quanto riguarda i casi di morbillo del 2017, è importante sottolineare che l'88% dei soggetti non era vaccinato e il 7% aveva effettuato una sola dose di vaccino. Nonostante l'Italia abbia promosso fin dal 2010 il Piano Nazionale di Eliminazione del Morbillo e della Rosolia (PNEMoRc), seguendo le direttive della Regione Europea dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, non è ancora stato raggiunta, in nessuna Regione italiana, una costante copertura vaccinale superiore al 95% determinando così l'interruzione endemica del virus".

Per quanto riguarda i casi di morbillo del 2017, è importante sottolineare che l'88% dei soggetti non era vaccinato e il 7% aveva effettuato una sola dose di vaccino. Nonostante l'Italia abbia promosso fin dal 2010 il Piano Nazionale di Eliminazione del Morbillo e della Rosolia (PNEMoRc), seguendo le direttive della Regione Europea dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, non è ancora stato raggiunta, in nessuna Regione italiana, una costante copertura vaccinale superiore al 95% determinando così l'interruzione endemica del virus".

Il summit dei microbiologi clinici sarà aperto da Fausto Baldanti virologo di Pavia; tra i relatori Maurizio Zavattoni virologo di Pavia che descriverà l'esperienza del suo centro nella gestione dell'infezione da Zika virus durante la gravidanza e nel neonato, Christelle Vauloup-Fellous of Assistance Publique - Hôpitaux de Paris Francia, che riporterà l'esperienza del gruppo di virologi europei sulla standardizzazione dei test utilizzati per la diagnosi di infezione da rosolia.

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News